Calendario eventi

Weekend al Passo dello Stelvio
Sabato, 27 Luglio 2024, 06:30
a Domenica, 28 Luglio 2024
Visite : 575
Contatto  : Piera Martignoni

Sui sentieri della Grande Guerra nel cuore del Parco Nazionale dove storia e natura si amalgamano in uno scenario incomparabile.

1° giorno: Monte Scorluzzo (3094m) da Terza Cantoniera

INIZIO ESCURSIONE Terza cantoniera Stelvio m 2322

DISLIVELLO: in salita m. 980; in discesa m. 336

TEMPO Ore 6,00

DIFFICOLTA’ E/EE

Lasciata la macchina nell'ampio parcheggio della terza cantoniera dello Stelvio (2322m), si attraversa il grosso pratone sottostante adibito a pascolo e si imbocca l'ampia mulattiera. Si sale con pendenza dolce e costante, superando un paio di tornanti. Seguire le indicazioni per il Filon del Mot, si incrocia in breve tempo la Malga Scorluzzo (2530m) posta su un ampio pianoro erboso. Attraversatolo, il sentiero comincia a salire più deciso e pendente.

Si prende quota velocemente e si guadagnano pian piano la dorsale che porta alla cresta del monte Scorluzzo. Giungiamo al Filon de Mot (2773m), una serie di vecchie fortificazioni risalenti alla guerra. Da qui seguiamo le indicazioni per la nostra meta. Il sentiero continua sempre abbastanza ampio, risalendo la cresta sud-ovest del monte. Le pendenze tornano presto a farsi sentire e, in alcuni tratti ci si aiuta anche un po' con le mani. Nei punti più "esposti" l'avanzata è facilitata dalla presenza di alcune corde fisse. Nel complesso questo tratto non presenta nessun reale punto pericoloso e difficoltoso da superare, tuttavia, come sempre, è sempre opportuno prestare attenzione.

Infine, superate anche le ultime rampe, giungiamo in cima al Monte Scorluzzo (3094m). Dopo una breve sosta in vetta e le dovute foto di rito, imbocchiamo il sentiero che, ripido, scende in direzione del Passo dello Stelvio. Raggiunto il Passo delle Platigliole (2910m), imbocchiamo l'ampia strada sterrata che collega lo Stelvio agli impianti di risalita. La percorriamo in discesa e nel giro di pochi minuti raggiungiamo il celebre passo alpino dello Stelvio (2758m).

Da qui si imbocca il sentiero che scende laterale alla strada statale, tagliandone alcuni tornanti. Ridiscesi di un centinaio di metri circa ci si lascia la statale sulla destra e si prosegue di nuovo per prati, in direzione della Terza Cantoniera. Si passa di fianco a vecchi ruderi risalenti alla guerra e, sempre seguendo il sentiero, si ritorna ad imboccare la larga mulattiera percorsa a inizio escursione (circa all'altezza di uno dei tornanti).

Da lì tornare alla macchina richiederà ben poco tempo e fatica.

2° giorno Passo dell’Ables m 3012

INIZIO ESCURSIONE II Cantoniera mt 2170

DISLIVELLO in salita 1160; in discesa idem

TEMPO Ore 6,30/7

DIFFICOLTA’ E/EE

Dal parcheggio dell’area picnic presso la II Cantoniera della strada del Passo dello Stelvio (2.170 m.), ci abbassiamo leggermente lungo l’asfalto fino al tornante dove troviamo il sentiero che si stacca per “Le Buse” e il Passo dell’Ables.

Seguiamo il percorso oltrepassando un ponticello di legno (Ponte dei Vitelli 2.063 m.) il Torrente dei Vitelli e continuiamo in salita fino ad arrivare ad un bivio.

Prendiamo a destra il sentiero n° 505 per arrivare dopo poco alle “Buse” (2.365 m.). Terminata la visita torniamo sui nostri passi fino al suddetto bivio per proseguire dritto lungo il sentiero n° 531 per il Passo dell’Ables.

Per ghiaioni immensi, roccette e lunghi nevai raggiungiamo il Passo dell’Ables (3.012 m.), non prima di aver affrontato un ripido canalino terroso a tornanti.

Dal Passo verso destra (ovest), un sentiero passa sotto le alte guglie rocciose della Reit e raggiunge dopo non molto il Bivacco Provolino (3.050 m.) ma tale sentiero è franato, molto esposto e molto rischioso, meglio salire dal Passo dritti tra le roccette e gli sfasciumi.

Rimane comunque un tratto per esperti.

Sulla sinistra (est), un facile pendio sassoso conduce a svariate postazioni della Grande Guerra (3.070 m.) e si possono visitare più comodamente e con poca fatica.

Il ritorno avverrà dal medesimo itinerario.

  • Ritrovo e partenza ore:                      piazzale a lato di via Foresio ore 6.30
  • Viaggio:                                              con auto proprie
  • Quote partecipazione:                        viaggio 40 €, Mp. in Hotel tariffa 65 €.     
  • Classificaz - Difficoltà:                         EE
  • Informazioni e iscrizioni:                    in sede presso Piera Martignoni
  • Abbigliamento e attrezzatura:            Da escursionismo adatto alla quota di media/alta montagna e alla stagione

ATTENZIONE: TERMINE ULTIMO PER L’ISCRIZIONE MARTEDI 18 GIUGNO

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Luogo  : Passo dello Stelvio - SO

 

Iscriviti alle newsletters

Contatti

Via Speri della Chiesa, 12  - Varese (VA)  
Tel/Fax: 0332289267
E-mail: caivarese@caivarese.it